Da qualsiasi parte ti giri c’è un panorama stupendo!

Da qualsiasi parte ti giri c’è un panorama stupendo!

Ora che siamo rientrati al campo base avanzato ho di nuovo la possibilità di aggiornarvi un po’ su come procede la nostra avventura.

Siamo arrivati lunedì sera dopo 4 giorni trascorsi al nostro campo intermedio a quota 6300m. L’intenzione iniziale era di stabilire qui il nostro ABC proprio sotto la parete Sud Ovest, ma purtroppo non abbiamo avuto il permesso, peccato perché sarebbe stato bello vivere quest’esperienza.

In questi giorni abbiamo fatto alcune salite per abituare ancora il nostro corpo a quote superiori, inoltre grazie al bel tempo abbiamo avuto la possibilità di studiare meglio la via che intendiamo aprire. Il 27 siamo saliti fino a 6800m per portare il materiale alpinistico che ci servirà per affrontare la scalata. La parete Sud Ovest è molto bella è collocata in un anfiteatro di vette e per questo al riparo dal forte vento che soffia da nord, i primi 1000 metri si sale un pendio che varia dai 35 ai 40 gradi con neve e tratti di ghiaccio, poi c’è tutta la parte rocciosa da superare.
Da qualsiasi parte ti giri puoi godere di un panorama davvero stupendo!

In serata siamo rientrati all’ABC, e qui la solitudine, la calma e la serenità provata nei giorni scorsi si scontra con il clima di malcontento che circola tra i membri delle spedizioni che intendono salire lungo la normale, a causa della tanta neve e del forte vento che l’ha accumulata pericolosamente, alcuni sherpa che stavano attrezzando la via sono finiti sotto delle valanghe ferendosi anche in modo grave, così giustamente nessuno di loro vuole più salire a piazzare le corde fisse e molte spedizioni sono ancora ferme al base ad aspettare.

Come dicevo l’altra volta per me non ha senso questo modo di fare alpinismo, se così si può chiamare. Preferisco salire fin dove riesco e fin tanto che la montagna e il buon senso me lo permettono piuttosto che farmi spianare la strada da qualcuno solo per dire che sono stato in vetta. Mi rincuora però sapere che fra tutta questa gente c’è ancora qualcuno che la pensa come me.

Noi adesso aspettiamo che il nostro corpo recuperi dai 4 giorni di salite e discese di acclimatamento, poi quando sarà il momento, meteo permettendo, torneremo al campo intermedio e cercheremo di salire ancora.
Il nostro trio è affiatato e motivato poi sarà lei la Montagna che deciderà se potremo gioire della vetta o gioire semplicemente per un’avventura che porteremo comunque nel nostro cuore per tutta la vita.

Vi mando alcune foto scattate in questi giorni.

Come sempre un GRANDE CIAO a tutti.
Walter Manuel e Giò

Parete sud ovest
Walter a 6600m
Giovanni a 6600m
Manuel al campo avanzato a 6300m

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *